Blog: http://BlablablaaMentelibera.ilcannocchiale.it

La risposta all'esperta di comunicazione, di parte

Riporto qui di seguito quanto ho commentato a questo post, della nota comunicatrice Cosenza, che potete leggere qui: http://giovannacosenza.wordpress.com/2013/09/09/m5s-sul-tetto-di-montecitorio-significati-e-limiti-di-un-simbolo/#comment-23854

L'ho trovato di una tale scorrettezza, che m'ha ricordato nella furbizia delle argomentazioni qualche editoriale di Ferrara e la qual cosa m'ha disturbato assai, visto che pensavo che Giovanna Cosenza, nonostante la sua fede Pd, potesse essere considerata qualcosa di più che una blogger pro democratica. Ma mi sbagliavo. Qui di seguito il mio commento al suo post:

Questo articolo è marcatamente di parte e anti grillino, ma molto ingiusto. Io sono tra quelli che da sempre, anche molti anni prima del boom dei cinquestelle li ha criticati per molti aspetti.

Lei, signora Cosenza, afferma che Montecitorio sia:
1) luogo di massimo potere e operatività, quando tutti sappiamo (o dovremmo sapere) che il ruolo del Parlamento è stato totalmente svuotato a favore del governo da oltre 20 anni a questa parte. Magari fossimo ancora una repubblica parlamentare! Siamo a metà del guado Istituzionale, con Istituzioni parlamentari e decisioni presidenziali;

2) Montecitorio come luogo di massima visibilità mediatica. E’ una sciocchezza, e detto da una esperta come lei in comunicazione, mi puzza di cosa di parte e molto filo Pd. Non è vero che il Parlamento sia luogo di massima visibilità, tutt’altro. Chi si ricorda del deputato che ha mandato a Roma? Chi sa chi è l’attuale ministro per i rapporti col parlamento? o quello dell’agricoltura? Ottimisticamente il 15% della popolazione.

Siamo sinceri dottoressa Cosenza. La fede politica annebbia assai. Saluti.


Pubblicato il 12/9/2013 alle 21.34 nella rubrica Notizie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web