Blog: http://BlablablaaMentelibera.ilcannocchiale.it

Vento di impunità

Cambiamento sì, ma per gli altri. Che noi andiamo già benissimo così. Non è vero, carissimi signori del Palazzo?

Beh vi dirò, orgoglioso di aver votato Ingroia, e non sta manica qua.

Ogni commento pare futile di fronte a questo sfacelo e a questa desolazione, che si può chiamare in tanti modi, inciucio, grandi intese, casta, come vi pare. Resta solo un senso di mortificazione.



La maggioranza sta
come una malattia,
come una sfortuna,
come un'anestesia,
come un'abitudine.

(F. De Andrè)

Pubblicato il 20/4/2013 alle 17.28 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web