.
Annunci online

BlablablaaMentelibera il blog di Paolo P.
Letta power! (mai avrei pensato di scrivere robe del genere)
post pubblicato in Notizie, il 29 settembre 2013
Mai apprezzato tanto un presidente del consiglio come Letta stasera da Fazio, dai tempi di Prodi.

Uno moderato come Letta io non lo avrei mai votato, ma devo ammettere che probabilmente è il migliore su piazza al momento e al netto del momento in cui ha tentato di fare un po di propaganda al suo governo per le cose fatte, m'è piaciuto perché ha detto sinceramente un paio di questioni, attaccando frontalmente anche il Berlusca, che sta lavorando per farlo cadere:

- L'Italia dev'essere governata. Ora. Non fra qualche mese, quando avremo fatto fantomatiche e masochiste nuove elezioni anticipate. Letta lo spiega affermando una piccola grande verità: " con il porcellum si ritornerebbe alle grandi intese anche votando oggi, nessuno ha la maggioranza nel paese per governare". (ringraziamo quei milioni di idioti che ancora votano B.)

- La legge elettorale si può cambiare con una maggioranza, ma una maggioranza su questo tema non c'è. Al Pd a detta di Letta, piace il Mattarellum, al Pdl piace il cesarismo (ops) e al M5S piace fare cagnara inutile (ops2)

- Il governo delle oscene intese è stato fatto perché il Pd è stato umiliato per 2 mesi da quei geni politici del M5S, che lo hanno costretto e gettato nelle braccia del Pdl, Letta lo spiega chiaro e tondo: "mi ricordo bene di quei due mesi in cui il Pd (Bersani) ha tentato di formare un governo. Mi ricordo dell'incontro videofilmato con la webcam". Giusto così aggiungo io: caro M5S, hai umiliato Bersani e quindi il Pd, la tua punizione è stata una irrillevanza politica prolungata, che ti meriti, e un governo delle oscene intese che io non merito

- L'aumento Iva, proprio come l'Imu l'ha messe Tremonti, cioè il governo Berlusconi. Monti ha posticipato l'aumento Iva - che è giù legge dello Stato - da almeno 3 anni, al 2013, che doveva scattare già nel 2012. E' già legge perché si è stimato e promesso all'europa di ridurre il deficit di almeno un punto percentuale nei prossimi 4 anni, quindi a saldi di bilancio decrescenti (crisi) servono nuove tasse. Punto e a capo.

Niente male per Enrichetto Letta. Ciao ciao all'intesa coi berlusconiani di ferro. Pare però che ci siano altri berlusconiani di ferro pronti a mollare Silvio prima che sia troppo tardi, e sono Quagliariello e Lupi, guarda caso sono tra i pochi che hanno qualche chance di riciclarsi dopo la fine del Berlusca, che è prossima.
-
Crisi del governo delle oscene intese
post pubblicato in diario, il 28 settembre 2013
"Voci di contatti Grillo-Verdini per dimissioni congiunte. Spero sia solita calunnia della stampa collusa e prezzolata, ma non mi stupirebbe"; dice Vittorio Zucconi.
Non stupirebbe neanche me, Berlusca ha fatto molta scuola ovunque e poi la caratura istituzionale di Grillo s'è dimostrata ampiamente, al netto di tutte le sue opinioni condivisibili oppure no.

Comunque, crisi di governo = speculazione sul debito al via = stangata in arrivo per le famiglie sottoforma di manovra correttiva, finora schivata.

Vi siete accorti si o no, che appena passa il treno del cambiamento, lo si soffoca alla partenza- E di solito a soffocarlo sono i capi bastone.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. società Italia politica partiti

permalink | inviato da Pa.P il 28/9/2013 alle 22:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Intenso senso di fastidio
post pubblicato in diario, il 24 settembre 2013
Stupidaggini e leggerezza: oggi in solo questo. Ecco perché siamo in . Sia economica che morale s'intende. Gli e sono vincenti.
E il fatto che i mediocri siano vincenti e desiderati è sia causa che effetto della situazione, che così non può che peggiorare.

Intenso senso di fastidio.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. io diario società Italia

permalink | inviato da Pa.P il 24/9/2013 alle 16:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Nuotare nuotare nuotare
post pubblicato in diario, il 23 settembre 2013
Brevi spazi in cui riemergere, prendere boccate d'ossigeno con l'affanno del fiato corto, cercando di evitare il fumo di quelli che ti soffiano in faccia la loro mediocrità soffocante. Non è facile in dispnea. Ri-immergersi anche controvoglia, ficcare la propria testa sotto e tornare a nuotare. E' l'unica cosa che puoi fare, dopotutto. Nonostante tutto, nonostante tutti che non s'accorgono di te e d'altronde non se ne accorgeranno mai, non che questo mi dispiaccia, s'intende. Inutili come scogli, non ancora terra ferma, loro. Ma proprio perché scogli, pericolosi per chi nuota ancora a vista come me.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. io

permalink | inviato da Pa.P il 23/9/2013 alle 21:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
La risposta all'esperta di comunicazione, di parte
post pubblicato in Notizie, il 12 settembre 2013
Riporto qui di seguito quanto ho commentato a questo post, della nota comunicatrice Cosenza, che potete leggere qui: http://giovannacosenza.wordpress.com/2013/09/09/m5s-sul-tetto-di-montecitorio-significati-e-limiti-di-un-simbolo/#comment-23854

L'ho trovato di una tale scorrettezza, che m'ha ricordato nella furbizia delle argomentazioni qualche editoriale di Ferrara e la qual cosa m'ha disturbato assai, visto che pensavo che Giovanna Cosenza, nonostante la sua fede Pd, potesse essere considerata qualcosa di più che una blogger pro democratica. Ma mi sbagliavo. Qui di seguito il mio commento al suo post:

Questo articolo è marcatamente di parte e anti grillino, ma molto ingiusto. Io sono tra quelli che da sempre, anche molti anni prima del boom dei cinquestelle li ha criticati per molti aspetti.

Lei, signora Cosenza, afferma che Montecitorio sia:
1) luogo di massimo potere e operatività, quando tutti sappiamo (o dovremmo sapere) che il ruolo del Parlamento è stato totalmente svuotato a favore del governo da oltre 20 anni a questa parte. Magari fossimo ancora una repubblica parlamentare! Siamo a metà del guado Istituzionale, con Istituzioni parlamentari e decisioni presidenziali;

2) Montecitorio come luogo di massima visibilità mediatica. E’ una sciocchezza, e detto da una esperta come lei in comunicazione, mi puzza di cosa di parte e molto filo Pd. Non è vero che il Parlamento sia luogo di massima visibilità, tutt’altro. Chi si ricorda del deputato che ha mandato a Roma? Chi sa chi è l’attuale ministro per i rapporti col parlamento? o quello dell’agricoltura? Ottimisticamente il 15% della popolazione.

Siamo sinceri dottoressa Cosenza. La fede politica annebbia assai. Saluti.


Sfoglia agosto   <<  1 | 2  >>   ottobre