.
Annunci online

BlablablaaMentelibera il blog di Paolo P.
Danni giudiziari del giustizialismo femminista
post pubblicato in Notizie, il 21 novembre 2019
La sentenza - palpeggiamento equiparato a violenza sessuale - ragazzo ventenne condannato a 1 anno e 2 mesi di reclusione

Inaccettabile rovinare la vita a un ragazzo per una azione disdicevole e maleducata ma non violenta né lesiva di alcunché. A meno che non si voglia punire la lesione alla moralità della donna e allora siamo tornati agli anni 50 del Novecento dove lo Stato era uno Stato etico e dove non c'era parità tra uomo e donna e le donne andavano protette o in quanto madri per la Patria o in quanto figlie. È inoltre una sentenza assolutamente sessista - se a palpeggiare fosse stata una donna sarebbe stato lo stesso violenza sessuale? Allora sono stato stuprato anch'io, due volte!

La proporzione tra reato e pena dov'è? Ma soprattutto, come si fa a equiparare un palpeggiamento a uno stupro? E allora per  l'occhiolino cosa facciamo, caviamo l'occhio? Per il piedino cosa facciamo, lo azzoppiamo? Per un messaggio osé cosa facciamo, un mese ai lavoratori forzati?


Credo si sia superata la soglia della proporzione e della decenza.

Solidarietà al ragazzo, lui sì una vera vittima di questo clima sociale avvelenato e di una magistratura populista. Questa sentenza è un vero esempio di giustizialismo, l'unico risultato sarà un enorme danno alla convivenza civile!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. giustizia ingiustizia sessismo giustizialismo

permalink | inviato da Pa.P il 21/11/2019 alle 16:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia giugno